Cerca nel Blog

Percorso sulla Teoria dei Cicli



Per info sul Percorso Tecnico Ciclico Predittivo e Analisi Visiva:
Ing. Francesco Filippi 349 466 18 24
[email protected]



TRADING EDUCATIONAL di Francesco Filippi 
Il percorso di studio sul trading che propongo, composto da tre corsi a difficoltà crescente ha, come spunto di riflessione, i tre aspetti fondamentali della vita: la Conoscenza (la tecnica), le Azioni che compiamo scandite dal tempo (i cicli) e l’Emotività (la gestione del rischio).

Quando facciamo trading, non siamo solo davanti a un grafico da comprare o da vendere, siamo davanti allo specchio della nostra vita ma soprattutto della società dove, conoscenza, azioni ed emozioni s’incontrano.

I tre corsi, scanditi da questi tre temi, volgeranno a creare competenze specifiche su ciascun aspetto sia singolarmente, sia sul legame inscindibile che questi tre temi hanno fra loro.

Lo scopo finale di questi corsi sarà di dare una visione d’insieme dell’andamento di qualsiasi grafico, in modo che sia possibile predire in maniera efficace il suo movimento piuttosto che subirlo.

Sapere dove andrà il mercato, ci permetterà di fare un minor numero di operazioni, con un minor rischio pur utilizzando le eccezionali leve che molte piattaforme di trading forniscono, limitando lo stress e la paura di perdere tutto, realizzando guadagni significativamente maggiori.

Così come la Terra dallo spazio, anche un grafico ci apparirà in tutta la sua chiarezza e perfezione di movimento.



1° Giorno – ANALISI TECNICA CICLICA – La Conoscenza 

Il primo corso affronta le basi fondamentali dell’Analisi Tecnica Ciclica, partendo dalla Legge di Dow che governa qualsiasi movimento di prezzo, fino alle strutture grafiche che si ripetono in ogni time frame, non lasciando dubbi sulle leggi che governano il loro movimento.
Lo studio degli indicatori più adatti completerà questa comprensione.
È il corso ideale per coloro che iniziano da zero ma che subito dopo il corso avranno una visione d’insieme molto chiara di come si muovono i prezzi e di come operare.
Esempi ed esercitazioni in aula faranno da complemento all’apprendimento.

Introduzione
Basi Tecniche
1 – Rappresentazione del prezzo
2 – Supporti e Resistenze
3 – Canali
4 – Time Frame

La Teoria
5 – La teoria di Dow
6 – Accumulazione e Distribuzione
7 – Strutture di Accumulazione e Distribuzione Rialziste e Ribassiste

Strumenti Operativi
8 – Medie Mobili
9 – Inversione dell’andamento di un trend inizialmente al rialzo
10 – Importanza dei livelli supportivi e resistivi
11 – Break di Strutture
12 – Indicatori RSI, MACD, CCI, Forchetta di Andrew, Fibonacci
13 – Indicatori in congestione

Confronti ed Esempi
14 – Frattali
15 – Confronto tra Legge di Dow e Strutture
16 – Come entrare in posizione
17 – Percezione della formazione di un grafico
18 – Similitudini con la fisica
19 – Esempi sulla valuta Euro/Dollaro
20 – Piattaforma

Gestire le Emozioni
A – La capacità di prendere decisioni istantanee
B – La gestione della sconfitta


2° Giorno – TEORIA DEI CICLI – Il tempo
Il secondo corso riguarda i Cicli di Borsa che prendono in considerazione il “tempo” come variabile fondamentale del movimento di un prezzo, mai casuale e che segue leggi indiscusse governate dal tempo.

Lo studio dei cicli fa da spartiacque alla comprensione attiva dei mercati piuttosto che a quella passiva influenzata da notizie, interpretazioni, rumors.
Tecniche di ingresso, posizionamento degli stop e dei target saranno affrontati in modo puntuale caso per caso.
Corso indispensabile per aprire una finestra di comprensione definitiva sui mercati e sulle loro interazioni, rendendo il trader autonomo nelle sue scelte.
Esempi ed esercitazioni in aula faranno da complemento all’apprendimento.

Introduzione
La Teoria
1 – I cicli di mercato
2 – Cicli e tempi
3 – Strategie per operare sui cicli
4 – Come individuare i cicli nei grafici
5 – Le Medie Mobili
6 – Il modello Battleplan
7 – Indicatori Ciclici e loro utilizzo
8 – Indicazione sul Software da utilizzare ed installazione degli indicatori

La Pratica
7 – Esempi di Modelli Battleplan Ciclici
8 – Come si entra in posizione

Esercitazioni
9 – Esercizi sull’Euro/Dollaro


3° Giorno – ANALISI PREDITTIVA  – La visione
Il terzo corso affronta il tema della predittività dell’andamento di un grafico. Questa capacità passa necessariamente per la comprensione, oltre che delle regole, di tutte quelle anomalie di movimento che spesso confondono anche l’operatore più esperto, mandando in “tilt” qualsiasi Trading System nel tempo.

Queste anomalie vengono prese in considerazione nel corso, paragonandole all’analisi di quei movimenti tecnicamente chiari.
Sono anomalie di movimento che spesso non riconosciamo, ma che ugualmente sono governate dalla Legge di Dow unita all’Analisi Ciclica.

Lontano dall’essere un metodo infallibile è pur certo che, nell’andamento di un grafico, più fenomeni si riescono a spiegare meglio si può prevedere il futuro dei mercati insieme a tutte quelle eccezioni che potrebbero verificarsi.
Strutture fondamentali, medie mobili cicliche, canali e il rapporto che indicatori ed oscillatori hanno con i cicli, saranno trattati unitamente alle strategie di posizionamento di stop e target.
Un accenno alla psicologia verrà affrontato perché il trader non rimanga abbandonato a se stesso.
Esempi ed esercitazioni in aula faranno da complemento all’apprendimento.

Introduzione
La Teoria
1 – Attesa snervante
2 – Ventaglio di Gann e Fascio di medie
3 – Canali
4 – Target
5 – Quando il prezzo inverte – IL BOX
6 – Stagionalità e cicli
7  – Come si entra in posizione

Quello che non vediamo
8 – Spiegazione di strutture particolari
8.1 – Testa spalla rialzista/ ribassista
8.2 – Perché il 3° massimo/minimo di un trading range può essere un falso break
8.3 – Massimo assoluto o massimo relativo
8.4 – Quale movimento dobbiamo aspettarci
8.5 – Violenza dei rimbalzi a fine ciclo, che sembrano inversioni
8.6 – Corrispondenze tra Ventaglio di Gann, Fascio di Medie Mobili e Battleplan
8.7 – La teoria dei 5 massimi
8.8 – Figure/ pattern di candele: Diamante
8.9 – Lingua di Bayer
8.10 – Spiegazione della Doji
8.11 – Quando il prezzo scende chiudono in successione prima i cicli grandi, poi i piccoli

Esercitazioni
9 – Esercizi sull’Euro/Dollaro

Predittività

Money Management
10 – Gestione delle posizioni

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Name
Email *
Articoli dal Network
A Piazza Affari il Ftse Mib ha aperto le contrattazioni con un ribasso superiore al mezzo punto pe
Spunto di riflessione : gli indici Europei , come tutti sanno, sono il rimorchio dei mercati USA. Il
Alla Camera è stata votata la legge che prevede il ricalcolo delle pensioni in essere agli ex parla
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Lo avrete sicuramente letto su molti giornali. Proprio in questi giorni (ieri) abbiamo festeg
Partenza positiva per Piazza Affari stamane. Dopo circa un'ora e mezza dall'apertura del mercato l'i
  Ieri all'improvviso un signor nessuno, governatore della Banca centrale austriaca, eq
  Ieri all'improvviso un signor nessuno, governatore della Banca centrale austriaca, eq
  Sulla carta il meeting FED di oggi si è chiuso col classico “nulla di fatto”. Tas
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us