Tutti vogliono fare trading ma nessuno fà queste cose – Analista Simone Rubessi

Scritto il alle 12:16 da Il Respiro del Grafico


DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono semplici pareri personali dell’autore, con esclusiva finalità educativa e didattica, il suo contenuto non costituisce alcuna forma di consulenza o “raccomandazione di investimento” o “incentivo all’investimento” né in forma esplicita che implicita. Nulla di quanto riportato ha lo scopo di prestare consigli operativi personalizzati, di acquisto e/o vendita, nè raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online ed alla sua situazione finanziaria. L’autore del presente articolo avvisa che quanto scritto o previsto è un semplice punto di vista personale e non deve assolutamente essere considerato attendibile o adatto per possibili guadagni futuri.  Chiunque utilizzi queste informazioni per scopi diversi da quelli didattici lo fa esclusivamente di propria iniziativa e sotto la propria esclusiva responsabilità.

Tutti vogliono fare trading ma nessuno fà queste cose – Analista Simone Rubessi

Ho notato che la maggior parte dei trader che non riescono ad essere profittevoli hanno un comportamento molto simile e diametralmente opposto a chi ad oggi riesce a fare profitti.

Quello che non fanno e che i top trader invece fanno costantemente sono:

-Non spendono soldi in formazioni ma cercano di accaparrarsi qualche soffiata qua e là sul web;

-Non fissano delle regole operative che eviterebbero l’emozionalità operativa che porta solo “scoppole”

-Sono spesso sovraesposti in relazione al capitale, ovvero non hanno un capitale adeguato per l’operatività che fanno, ne consegue che poche operazioni sbagliate azzerano il conto.

Mentre tutti i trader che oggi fanno soldi sui mercati hanno speso e continuano a spendere soldi in formazione, hanno delle regole operative che contemplano un calcolo preciso del ritorno sul rischio e le seguono in maniera ferrea.

Voglio condividere GRATIS una strategia con alcune persone per aiutarle a superare questi scogli con un webinar gratis, mancano 10 posti, iscriviti subito cliccando sul link !!!

https://goo.gl/AYGrZe

Previsione indice S&P500

Nell’immagine sottostante mostro l’immagine del Battleplan del ciclo Ventennale sull’S&P500. Osservo che nonostante la ripartenza della tendenza la velocità del ciclo non ha ancora oltrepassato l’asse dello zero e l’accumulazione deve ancora formarsi per una ripartenza di un nuovo ciclo Decennale.


I prezzi dopo aver toccato i canali inferiori hanno rimbalzato ma come vi dicevo i prezzi dovrebbero tornare sul minimo.


Medio periodo FSTEMIB

Nonostante il rimbalzo dei prezzi di ieri le velocità …..OMISSIS….

 

Vorresti una strategia GRATIS? CLICCA PER ACCEDERE AL WEBINAR GRATUITO

https://goo.gl/AYGrZe


Per informazioni sull’articolo di Rating&Consulting inviare un’email a:
[email protected]


PERCORSO TECNICO CICLICO PREDITTIVO, ANALISI VISIVA DEL BATTLEPLAN E UTILIZZO DEGLI INDICATORI CICLICI

Per informazioni e iscrizioni:
Ing. Francesco Filippi 349 466 18 24
[email protected] 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Articoli dal Network
Ftse Mib: l'indice italiano apre stabile e continua a mostrare un po' di incertezza. La candela di i
Pian pianino anche chi non era d’accordo deve abituarsi a quello che sta capitando. Forse bana
Ieri una Theresa May in preda al panico, ha proposto al suo partito le sue dimissioni in caso di
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La recessione come sarà? Arriverà? Un tuffo nella storia e le intenzioni del "sistema". Visto c
Più esigente, più tecnologico e più attento all'ambiente. Il consumatore, anche in Italia, si
Il Ftse Mib si muove in territorio positivo nei primi minuti della seduta. L’indice di Piazza Affa
Il mondo frena, il rischio recessione è dietro l’angolo, ma ne abbiamo parlato nei post prece
Lasciamo da parte per un attimo l'entusiasmo per uno dei rally obbligazionari più spettacolari
Il 2018 non è stato un anno positivo per i fondi pensione, ma bisogna tener sempre presente  che i