GLI INDICATORI CICLICI – Analista Marco Magnani

Scritto il alle 12:28 da Il Respiro del Grafico

Ultimo giorno di versione integrale dei grafici da non perdere.

Avvicinandomi ai mercati finanziari ho subito avuto una grande passione per l’analisi ciclica, ed in relazione ad essa, come naturale conseguenza, ho improntato i miei metodi operativi sempre su modello ciclico.

D’altro canto è facile capire che un investitore istituzionale “Deve” pianificare la temporalità dei suoi investimenti in relazione ad una serie di fattori: quantità di capitali, strumenti acquistati o venduti, situazione del mercato, ecc…

In conseguenza dell’ingresso di questi capitali sul mercato gli andamenti dei prezzi vengono modificati. Nascono così i cicli di borsa come naturale conseguenza del comportamento degli operatori.

La logica di questo semplice ragionamento è stato il motivo per cui ho voluto indirizzarmi nell’approfondire la ricerca dell’ananlisi ciclica spingendomi fino allo sviluppo di strumenti per il trading e gli investimenti.

Per quanto concerne il trading credo di aver apportato un contributo importante a teorie cicliche, di cui i cui più grandi padri sono stati gli ingegnieri : J.M. Hurst e G. Migliorino.

Il mio contributo è stato, oltre ad un approfondimento delle teorie, un ampliamento delle possibili applicazioni, mirato all’importazione e allo sviluppo di una grande quantità di strumenti ciclici nel mondo delle piattaforme di trading e sul Web.

Uno dei prodotti più conosciuti ed il più rappresentativo di queste teorie è l’indicatore di ciclo. È facile vedere come con un semplice abbinamento alle Heikin-Ashi possa essere di estrema utilità a livello operativo nel Trading.
Nel grafico un esempio con il cross EUR-ZAR.


S&P500
Passando al monitoraggio dei mercati Americani, mancanti nel report di ieri, vorrei focalizzare l’attenzione sull’S&P500 che sembra molto vicino alla svolta.

Svolta che dovrebbe avvenire con una prima discesa repentina e decisa, successivamente come primo target i prezzi dovrebbero arrivare alla trend line di lungo periodo.


Ovviamente sarà da monitorare il ciclo Mensile per un adeguato Timing, le motivazione le ho delineate già ieri.

L’indicatore di ciclo sembra vicinissimo alla svolta, possibile ingresso ad inversione indicatore, con Heikin-Ashi ribassista, incremento alla rottura del supporto e poi della trend.

Ovviamente queste indicazioni le dò partendo dal presupposto che il lettore non abbia strumenti ciclici per migliorare il Timing.


Per quanto concerne il Dow Jones la svolta sembrerebbe più lontana, il che stride perché normalmente i mercati vanno in uguale tendenza, magari con intensità diverse ma salgono o scendono assieme.

Quindi evidentemente una delle due previsioni facilmente potrebbe non essere corretta. Ad ogni modo anche su questo mercato andremo sul ciclo Mensile.


Nel caso specifico l’indicatore è ancora molto rialzista, pertanto dovrebbe mancare ancora salita prima dell’inizio della svolta.

Ad ogni modo monitoreremo ogni giorno questi due mercati, più i principali mercati Europei visti nei report scorsi.



Per informazioni:
Percorso Tecnico Ciclico Predittivo e Analisi Visiva del Battleplan
Ing. Francesco Filippi 349 466 18 24
[email protected]



LINK OMAGGIO DI UN MESE
Al seguente link trovate un mese di navigazione gratuita per tutti i servizi di Rating&Consulting!!!

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=2&t=ott2016


LINK OFFERTA ALL INCLUSIVE
Al seguente link trovate l’offerta All Inclusive per tutti i servizi di Rating&Consulting, che comprende anche un percorso formativo di 25 corsi on line.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/offerta-promozionale-all-inclusive?p=2&t=ott2016


 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Articoli dal Network
Come di consueto aggiorniamo la previsione dell’indice Cinese, che sembra essere sempre più vicin
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Lo SP500 torna in area di forte ipercomprato ma non si vedono gradi correzioni all'orizzonte. Quin
Nulla di particolare, nessuna novità era già successo nel 2011 e all'inizio del 2016 con il ba
Indici europei orientati al rialzo in questa prima seduta della nuova settimana. Dal punto di vista
Mamma mia. A volte sono veramente sorpreso dalle illuminanti conclusioni dei report redatti dall
Ieri in Austria. il risultato è stato uno solo, inequivocabile. Il partito di Kurz ha do
Guest post: Trading Room #260. Il candlestick settimanale non ci regala grandi segnali operativi.
A momenti dovrebbero essere resi noti i dati Inps sull’accoglimento delle domande relative alla’
Analisi Tecnica Siamo sempre sotto la halfway della long black e siamo in un piccolo trading rang