HEIKEN-ASHI UNA VERA ALTERNATIVA? – Analista Marco Magnani

Scritto il alle 15:58 da Il Respiro del Grafico

Le candele Heiken-Ashi sono uno strumento non molto conosciuto ma indubbiamente molto utile e di più chiara lettura rispetto alle normali Candlestick.

La loro principale caratteristica è quella di togliere buona parte dei rumori di fondo della tendenza (sia essa di brevissimo, breve o medio periodo), rumori che spesso traggono in inganno i Trader meno esperti facendoli uscire dal Trade, spesso in loss.

La matematica sottostante alle Heiken-Ashi permette di capire perché hanno la caratteristica appena descritta, nel dettaglio:

  • formula Chiusura HA= (Apertura + Massimo + Minimo + Chiusura)/4, ossia la chiusura è data da una media della candela corrente;
  • formula AperturaHA= (AperturaHA[1] + ChiusuraHA[1])/2, l’apertura corrisponde alla media del corpo (body) precedente;
  • formula MassimoHA= Max (Massimo, AperturaHA, ChiusuraHA), indica come viene calcolato il punto massimo all’interno di un Heiken Ashi. Il valore più alto della candela corrente relazionato ai valori di chiusura e apertura, calcolati secondo le indicazioni delle due formule precedenti;
  • formula MinimoHA= Min (Minimo, AperturaHA, ChiusuraHA), analogamente si calcola il minimo, sempre con il punto minimo raggiunto dalla candela corrente ed i suoi valori di chiusura e apertura.

Questo calcolo permette di avere una candela più leggibile quindi meno soggetta a false interpretazioni, inoltre va considerato che la candela non deve mai avere shadows sotto l’apertura affinché la tendenza sia consolidata, nel mommento in cui si verifica questo evento, facimente la candela successiva sarà di colore opposto e la tendenza avrà girato.

Personalmente le utilizzo spesso e le consiglio nel trading ciclico in quanto si possono tranquillamente utilizzare con qualsiasi tipo di stategia (che non si basi sulle Candlestick o equivalenti) , vi riporto a titolo di esempio la semplicità dell’utilizzo con l’indicatore di ciclo.

Nell’immagine l’indicatore rappresentativo del ciclo giornaliero, da fare ovviamente solo operazioni in tendenza con la velocità: quando quest’ultima è rialzista, si entra su prima Haiken-Ashi blue e si esce alla prima rossa e così via. Al contrario quando la velocità è ribassista.


In ugual modo è utilizzabile sul ciclo Esaritmico (e qualsiasi altro ciclo), come riportato sul grafico l’indicatore di ciclo, a destra delle linee verdi la velocità è rialzista e da lì in avanti solo operazioni long e viceversa dove ci sono le linee verticali rosse il ciclo è al ribasso e da lì in avanti solo operazioni short.

Quella di fine serata di ieri era una evidente operazione short.


Facendo uno zoom sul ciclo Esaritmico in corso si può vedere con facilità le operazioni da effettuare, come si può vedere con facilità le ultime due operazioni nei giorni scorsi dopo l’inversione della velocità.

Spero di aver dimostrato come si possono utilizzare in modo utile e semplice le Heiken-Ashi che per loro natura si prestano a molteplici altri utilizzi.



LINK OMAGGIO DI UN MESE
Al seguente link trovate un mese di navigazione gratuita per tutti i servizi di Rating&Consulting!!!

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=2&t=ott2016


LINK OFFERTA ALL INCLUSIVE
Al seguente link trovate l’offerta All Inclusive per tutti i servizi di Rating&Consulting, che comprende anche un percorso formativo di 25 corsi on line.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/offerta-promozionale-all-inclusive?p=2&t=ott2016


Per info sul Percorso Tecnico Ciclico Predittivo e Analisi Visiva:
Ing. Francesco Filippi 349 466 18 24
[email protected]



 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Articoli dal Network
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla