L’IMPORTANZA DELLA CONDIVISIONE DI UNA CONOSCENZA – AGGIORNAMENTO Euro Dollaro – Mercoledì 21 Dicembre 2016 – Tutti i Time Frame

Scritto il alle 14:47 da Il Respiro del Grafico

Logo toro e orso per presentazione trading


PREMESSA IMPORTANTE!
Inizio con questo articolo una nuova fase della mia visione di fare trading e della vita.

So molto bene cosa significa fare trading, facendolo io stesso da dieci anni!
E’ il lavoro più duro e difficile che abbia mai intrapreso e so che tutti i trader saranno d’accordo con me. E’ una professione “ANTI-INTUITIVA”… direi in assoluto la più anti-intuitiva che esista!

E’ una professione difficile non tanto per quelli che hanno tanti soldi, ma per quelli che hanno piccoli capitali e che li rischiano continuamente.

VIVERE DI TRADING
L’idea più facile che viene in mente, quando si inizia, è la speranza di guadagnare abbastanza da poterci vivere. Nessuna idea è più sbagliata di questa se si hanno pochi capitali e praticamente nessuna esperienza! Si aspettano i segnali di altri trader più esperti sperando siano giusti o di qualche sito improvvisato.

DIFFERENTI ORIZZONTI TEMPORALI
Purtroppo molti dei segnali o delle indicazioni che si trovano sul web, incluse le notizie, non tengono mai conto dei capitali di ciascun trader e delle leve delle piattaforme, tantomeno dei cicli dei mercati.

Molti dei giornalisti finanziari non sanno quasi nulla su come si muovono i mercati e se al mattino annunciano: “Grande spolvero per il nostro indice che sale dell’1%!”, al pomeriggio annunciano tristemente: “Nonostante le premesse di questa mattina l’indice perde il 1,5% dovuto a….bla, bla, bla”…non sapendo magari che stava finendo un ciclo Mensile e quel rimbalzo, era solo un rimbalzo tecnico dell’ultimo ciclo e Tre Giorni che iniziava.
Si rischia quindi di perdere tutto, anzi si perde tutto o quasi se non ci si ferma in tempo o si cambia strategia!!!

Io stesso all’inizio ho masticato “tondini di ferro”! Stress, perdite continue “goccia a goccia”, il timore di avere la malattia del gioco d’azzardo e la paura di essere considerati degli irresponsabili. Non capivo dove andasse il mercato!

TENACIA E PERSEVERANZA
Le statistiche dicono che il 90% dei trader perde. Non so se sia giusta questa percentuale, ma credo che la ragione primaria di questa idea sia che i movimenti dei mercati finanziari sono visti come qualcosa di indecifrabile e imprevedibile.

Dopo anni di studio e grazie alla Teoria dei Cicli e dei suo indicatori, ho messo a punto una modalità di trading inequivocabilmente chiara come lo dimostrano i due grafici pubblicati.

L’IMPORTANZA DELLA CONDIVISIONE DI UNA CONOSCENZA
Credo quindi che questa conoscenza ora vada assolutamente condivisa in modo gratuito, per permettere a tutti quei piccoli trader in difficoltà che mi scrivono, molti con famiglia e figli piccoli, di riuscire a guadagnare abbastanza per vivere o, quanto meno, per smettere di perdere o almeno provarci.
L’impegno comunque di studiare questo metodo va mantenuto e il rischio controllato: il “Cigno Nero” è sempre lì che aspetta spietato.

L’unica cosa che non posso regalare sono gli indicatori, ma quelli sono una briciola rispetto al risultato atteso che vi assicuro è consistente.

PICCOLE LEZIONI
Da oggi in poi quindi sul mio blog, farò delle piccole lezioni settimanali sui cicli, chiaramente gratuite, quando il tempo me lo concederà, sperando possano essere di aiuto a molti.

INVERSIONE DELLA CONVINZIONE CHE IN BORSA SI PERDE
Così facendo, sono assolutamente certo che molti trader inizieranno a guadagnare, considerando lo studio e la preparazione su teorie corrette, le due basi fondamentali per iniziare un nuovo stile di vita, non solo economico ma mentale!
In bocca al lupo a tutti!


AGGIORNAMENTO (ore 12 mentre scrivo questo articolo)
Come promesso ecco i cicli aggiornati ad oggi in tutti i time frame a sostegno dell’eccezionale Teoria dei Cicli e dei suo indicatori.

OTTO GRAFICI
Ho fotografato gli otto grafici prima e dopo il break rialzista, pochi minuti fa.
Nello scorso articolo avevo evidenziato la probabile fine del ciclo Mensile il 21, cioè oggi, segnalando però la possibilità di potere vedere il termine nell’intervallo tra il 23 e il 24 Dicembre prossimi, a causa della simmetria del Battleplan che si stava configurando.

INDICATORI CICLICI
Qualora fosse il momento di entrare in posizione long (ad esempio), gli indicatori ciclici sarebbero stati orientati tutti nella stessa direzione e la Velocità delle Medie Mobili Centrate taglierebbe al rialzo la Linea dello Zero (bianca continua al centro del grafico orizzontale). Varrebbe lo stesso per lo short.

Gli indicatori più importanti sono due:
1) La velocità della Media Mobile Centrata (rappresentata da una linea tratteggiata bianca);
2) Il ciclo (rappresentata da una linea continua spessa colorata a seconda del ciclo che rappresenta);

Poi abbiamo:
1) La Media Mobile che gestisce i target dei cicli superiori sia long che short (tratteggiata sottile);
2) Le due Medie Mobili Centrate (in tutti i grafici rossa e gialla sottili), il cui incrocio segnala che è il momento di entrare in posizione ma solo dopo che la Velocità delle Medie Mobili Centrate, ha incrociato al rialzo la linea dello zero.

Lo stesso ragionamento vale per lo short!!!


GLI OTTO CICLI PRIMA DEL BREAK
Vediamo dai grafici che la Velocità ha intersecato la Linea dello Zero in quasi tutti i cicli, tranne in quello a 2 ore, Daily e Mensile. Quello a 2 ore essendo un ciclo piccolo, è poco importante, quello Daily era in dirittura di svolta al rialzo, visto l’orario e la giornata particolare di oggi (forse fine del Mensile), mentre quello Mensile si sapeva che era ribassista. Noi infatti per ora stiamo prendendo solo un rimbalzo tecnico.

Cicli 01 Mercoledì 21 Dicembre 2017


GLI OTTO CICLI DOPO IL BREAK
Come anticipato sopra quindi è avvenuto il break rialzista atteso.

Cicli 02 Mercoledì 21 Dicembre 2017


Nei prossimi articoli vi mostrerò come entrare in posizione sui cicli più piccoli tenendo sempre presente qual’è la direzione dei cicli superiori.



 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Articoli dal Network
Prima di cominciare un piccolo aggiornamento. La nuova versione del canale telegram creato da noi de
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Small Traders al top, e mercati che continuano a salire. Inoltre l'inflazione dà segnali di ripre
Ma tu guarda… L’impressione che avessi colpito nel segno ce l’ho avuta quando, dopo aver s
Piazza Affari viaggia verso nuovi record relativi. L'indice FTSE Mib si smarca al rialzo dai support
Suvvia Ragazzi facciamo i bravi, dopo aver per anni dato la colpa al freddo e al gelo, al caldo
Gli asset esaminati nell’annuale studio 2017 di IPE, Investment Pensions Europe, dei principali fo
Guest post: Trading Room #257. Con i buoni dati macroeconomici e il miglioramento delle previsioni
  Come scrivo da tempo l'unico denominatore comune di tutte le più grandi crisi della s
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us