DIFFICILE IL TRADING NO? – Analista Marco Magnani

Scritto il alle 8:54 da Il Respiro del Grafico


Schermata 2016-12-05 alle 11.06.19


Difficile il Trading ? No!

L’unica “vera difficoltà” nel trading altro non è che il fattore emozionale, questa è la vera piaga che miete il 90% di coloro che investono in borsa o fanno trading.

Certo influiscono anche la mancanza di costanza nell’applicare un metodo efficace, l’inadeguato Money Management e l’incapacità di accettare la perdita, ma indubbiamente il lato emozionale fa da padrone tra coloro che in borsa perdono.

Per dimostrare questo aspetto ho sviluppato un metodo di trading, semplice, chiaro , facile da applicare e che permette di essere profittevoli costantemente.

Un metodo semplice da applicare, che con la giusta formazione ed un anno circa di pratica, può permettere a chiunque di guadagnare costantemente.

Ho iniziato con un primo gruppo di persone, più o meno evolute nel trading, per loro voglio riepilogare parte dell’operatività che si applica prima di immettere un ordine a mercato, dopo aver effettuato la selezione del ciclo su cui operare, partendo da una valutazione di Money Management in relazione alla liquidità del proprio conto corrente.

Stabilito, ad esempio, che si opererà sul ciclo Mensile si analizza immediatamente la tendenza del ciclo superiore per comprendere la direzione del trading (Long o Short).

Ecco quindi nel grafico il ciclo a due Anni , in evidente area di minimo, pertanto l’operazione sul ciclo Mensile si prevede rialzista.

Report Difficile 01


Per un ulteriore conferma che il ciclo Biennale sia in fase di inversione si verifica l’indicatore Simple Fair Value, che delinea un segnale estremamente Buy.

Infatti l’indicatore è appena uscito dalla fascia verde di acquisto, in anticipo sulla svolta del mercato.

Questa verifica non lascia più dubbi sulla direzione long da intraprendere.

Report Difficile 02


Quindi sull’indicazione di minimo da parte dell’indicatore di ciclo Mensile si entra in stato di allerta in attesa di due conferme:

la prima da parte dell’indicatore di ciclo che delinea l’inizio del nuovo ciclo;

Report Difficile 03


la seconda da parte dell’incrocio delle medie mobili cicliche, inequivocabile come si può vedere nel grafico.

Una volta presa posizione si fissa lo stop loss secondo le regole di Money Management e semplicemente …. Si aspetta il segnale di uscita.

Report Difficile 04


 

LINK OMAGGIO DI UN MESE
Al seguente link trovate un mese di navigazione gratuita per tutti i servizi di Rating&Consulting!!!

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=2&t=ott2016


LINK OFFERTA ALL INCLUSIVE
Al seguente link trovate l’offerta All Inclusive per tutti i servizi di Rating&Consulting, che comprende anche un percorso formativo di 25 corsi on line.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/offerta-promozionale-all-inclusive?p=2&t=ott2016


Per info sul Percorso Tecnico Ciclico Predittivo e Analisi Visiva:
contattare Ing. Francesco Filippi 349 466 18 24
[email protected]

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Articoli dal Network
Signori, stiamo parlando di numeri impressionanti. Tanto per cominciare, guardate i dati sugli u
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Non sono certo successe tantissime cose nell'ultima ottava. Anche se le aspettative su un elemento
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il Ftse Mib apre la nuova settimana in leggera correzione dopo lo spunto rialzista messo a segno nel
Guest post: Trading Room #281. Siamo quindi arrivati al target tanto atteso: area 24000 punti del
L'Unione europea prevede regole comuni per tutelare i diritti previdenziali dei cittadini che si spo
Analisi Tecnica Il nostrano esce dalla parte alta del trading range ponendo il target in area 242
Stoxx Giornaliero Buonasera, tutto invariato sullo Stoxx. Si aggiunge un’altra settimana
DJI Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile sul Dow Jones.