Analisi Euro Dollaro Lunedì 16 Marzo 2015

Scritto il alle 14:00 da Il Respiro del Grafico

PREVISIONE
Ormai l’eurodollaro ha rotto tutti i livelli che poteva rompere incluso il livello che ha decretato l’ultimo ritracciamento dell’inversione del sedecennale precedente a circa 1,077 iniziato nel Luglio 2001.

TREND LINES IMPORTANTI BREKKATE AL RIBASSO
Varie trend lines importanti sono state brekkate al ribasso come la trend line del minimo di inizio ciclo annuale del Luglio 2012 (in rosso continua) e la trend line supportiva di inizio ciclo Trimestrale del 25 Gennaio (in blue continua).

TARGET CICLO TRIMESTRALE
Questa ultima trend line (in blue continua del ciclo Trimestrale) avrebbe dovuto fare da supporto, a tale sotto ciclo, fino alla sua fine, prevista per fine Aprile 2015 in area 1,050.
Avendo brekkato al ribasso un valore superiore ad esso (a 1,077) e anche più importante, ci troviamo ora a considerare l’ipotesi che il target per questa discesa possa essere l’area 1,0035/ 1,020, già indicata in altre analisi, come area di fine Trimestrale 2015 e precisamente il valore 1,01175.
Tale valore si troverebbe in corrispondenza di Aprile 2015, proprio sulla trend line passante per il minimo del ciclo biennale di Giugno 2010 (in verde continua) e guarda caso anche baricentro perfetto dell’area sopra citata (1,0035/ 1,02).

Analisi Euro Dollaro Lun 16 Mar 2015 W


TREND LINE DI INVERSIONE CICLO SEDECENNALE SCORSO – LUGLIO 2001
Il valore da poco brekkato a 1,077 e la sua area, non è un valore da poco
in quanto corrisponderebbe al punto di ritracciamento, avvenuto a settembre 2003, che ha poi decretato il trend rialzista dello scorso ciclo sedecennale.

SIAMO IN CADUTA LIBERA ANCORA PER QUANTO?
Dovendo calcolare la fine di questa “caduta libera”, siamo di fronte a varie ipotesi.
La principale di queste troverebbe nell’area 1,0035/1,01175/1,020 un supporto forte dovuto al transito di tutte le trend line indicate sopra.
Mancando però ancora tre mesi alla fine del ciclo annuale, ed essendo già in area 1,03, la rottura di quest’area provocherebbe un’ulteriore accelerazione ribassista sotto l’area 1,00.
In ordine di importanza troveremmo supporti a 0,9593 e subito sotto 0,93860 e 0,90 che oltre ad essere un valore intero, rappresenta il baricentro dell’area di accumulazione di inizio ciclo sedecennale 2001.
Difficile anticipare le sorti di questa discesa, ma anche gli indicatori, rappresentati in figura, non fanno presagire, per ora, nulla di buono.

Analisi Euro Dollaro Lun 16 Mar 2015 M

DIFFICOLTA’ TRACCIAMENTO DELLE TREND LINE CORRETTE
La cosa più difficile, come tutti i trader sanno, è tracciare le trend line corrette in corrispondenza dei valori fondamentali di prezzo.
Le possibilità grafiche delle charts spesso non ci vengono in aiuto e allora possiamo sfruttare alcune caratteristiche geometriche dei grafici unite alle aree di fine ciclo.
In questo la Teoria dei Cicli risulta veramente insostituibile pur con quelle incertezze di fronte alle quali ci troviamo nel loro riconoscimento immediato come in tutte le teorie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Segui il blog il respiro del grafico, Registrati!!!
Articoli dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Giornata di passione in borsa, ma non solo in Italia. Complici le trimestrali e gli outlook che
  ITALIA: paese di santi, di poeti e di navigatori. Oggi forse bisognerebbe aggiornare il
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Apertura negativa per il Ftse Mib, ma altro era difficile aspettarsi dopo la dinamica intraday di ie
Avremo la Nostra Criptovaluta ! E' la classica frase che si sente dire da supponenti manager, tel
Chi non ricorda il mitico film, "Fuga per la vittoria" il film come scrive Wikipedia, liberamente
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Gli small traders sono ancora in una situazione di sicurezza, però il quadro continua ad essere c
  Quando parlavo di mercato unidirezionale, molti facevano finta di non capire. Ora gli